Giornata Mondiale dell’Habitat: messaggio del segretario generale dell’UNRIC


La biodiversità è una famiglia da proteggere

La biodiversità è una famiglia da proteggere

Riportiamo qui di seguito il messaggio del Segretario Generale dell’UNRIC (United Nations Regional Information Centre for Western Europe) in occasione della Giornata Mondiale dell’Habitat, 5 ottobre 2009.

Il tema della Giornata Mondiale dell’Habitat di quest’anno, Planning our Urban Future (“Progettare il nostro futuro urbano”), è volto a sottolineare l’urgenza di venire incontro ai bisogni dei cittadini in un mondo in rapida urbanizzazione. Le principali sfide urbane del XXI secolo includono la rapida crescita di molte città e il declino di altre, l’espansione del settore informale e il ruolo che le città rivestono nel causare o limitare i cambiamenti climatici. Testimonianze da tutto il mondo suggeriscono che i governi, ad ogni livello, in gran parte non riescono a far fronte a queste sfide. L’espansione urbana incontrollata e lo sviluppo non programmato sono alcune delle conseguenze più visibili. Centinaia di milioni di cittadini sono sempre più vulnerabili all’innalzamento del livello del mare, alle inondazioni delle zone costiere e ad altri rischi climatici legati al clima.
La stessa preoccupante tendenza è emersa in molti paesi sviluppati e in via di sviluppo: da un lato la crescita di aree suburbane e comunità chiuse ricche, dall’altro il simultaneo aumento di zone popolari sovraffollate, enclave etniche, quartieri poveri e abitazioni informali. Sono inoltre emersi forti contrasti settori economici tecnologicamente avanzati e ben serviti e altre aree caratterizzate da un’industria in declino, sfruttamento del personale e attività ufficiose.
È necessario un progetto urbano migliore e più equo. Nuove idee provenienti dalle città moderne di tutto il mondo possono mostrarci la strada verso un’urbanizzazione sostenibile. Tuttavia c’è ancora molto da fare: i cosiddetti ‘poveri urbani’ hanno bisogno di avere accesso alla terra e di accrescere i loro possedimenti, inoltre tutte le città hanno bisogno di trasporti pubblici più sicuri e che rispettino l’ambiente, sicurezza nelle abitazioni, cliniche e servizi pubblici; sono anche necessari finanziamenti per lo sviluppo urbano.
La pianificazione territoriale è alla base del nostro programma. Ma può funzionare soltanto laddove esiste una buona gestione urbanistica e i cittadini poveri vengono coinvolti nelle decisioni che influiscono sulla loro vita. La pianificazione territoriale, inoltre, porta a risultati concreti solo laddove la corruzione è contrastata in modo onesto. Compito delle Nazioni Unite, ad esempio con il lavoro di UN-HABITAT, è quello di fornire un aiuto vitale attraverso la costruzione delle capacità, la ricerca e la gestione e lo scambio della conoscenza.
All’alba di questa nuova era urbana, siamo in grado di riconoscere i problemi e di affrontarli. Mai come ora sappiamo, per esempio, che nessuno può essere escluso, specialmente i poveri. In occasione della Giornata Mondiale dell’Habitat, promettiamo di fare la nostra parte per portare a compimento i nostri progetti per un futuro migliore, più verde e più sostenibile, per questo pianeta sempre più urbano.

Contrassegnato da tag , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: